Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

SCIENZE

Lo sputnik compie 50 anni.

Dettagli

sputnikdi Silvio Sangineto

Il 4 Ottobre si festeggiano i 50 anni dal lancio del primo satellite artificiale, lo Sputnik. Questo satellite lanciato in orbita dall’Unione Sovietica è una sfera di 58 centimetri di diametro e 83kg di massa. I satelliti artificiali sono stati importantissimi per lo studio approfondito di nuovi fenomeni astrofisici, hanno migliorato i sistemi di telecomunicazioni, ottimizzate le previsioni meteo e utilizzati per i sistemi di navigazione GPS. Proprio il 4 sera, dalle ore 20:00 sul lungomare di Paola, il Circolo Astrofili “Orione” guidato da Francesco Malanga e fondato il 20 Ottobre 1968, posizionerà un telescopio per osservare questi satelliti artificiali. Il Circolo che si è sempre occupato di osservazioni e conferenze a Paola e nella provincia di Cosenza, darà quindi la possibilità di osservare magari satelliti come la Stazione Spaziale Internazionale (Iss), un gigantesco satellite abitato costruito in collaborazione da Stati Uniti, Europa, Russia, Cina e Giappone. La Iss non è ancora finita, quando sarà finalmente completata sarà grande quanto un campo di calcio. In qualsiasi sera, sempre dopo qualche ora dal tramonto è possibile osservare numerosi satelliti, per esempio i satelliti Iridium sono molto spettacolari, dovevano servire per la telefonia internazionale ma ora sono al servizio del Ministero della Difesa degli Stati Uniti e vengono usati prettamente per protezione civile. Tutti gli esperti e gli appassionati sono dunque invitati per questa fantastica serata tra le lucine artificiali.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero