Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

Articoli da ogni regione d'Italia

Rosarno, evitare nuove tensioni tra cittadini e lavoratori

Dettagli

Un percorso di regolarizzazione di 30 ragazzi che vivono a Rosarno e vogliono lavorare onestamente

«L’auspicio, oggi come sempre, è che non si creino nuove tensioni a Rosarno tra i cittadini del paese e i lavoratori migranti». Così l’associazione daSud onlus dopo l’operazione Migrantes. «Ci sono alcune centinaia di lavoratori africani che ancora oggi vivono e lavorano a Rosarno, che hanno scelto di stare nella Piana di Gioia Tauro in maniera pacifica: bisogna creare le condizioni perché possano restare e integrarsi nel territorio e quindi tutti – le istituzioni, le forze politiche e sociali, i movimenti, i semplici cittadini – devono tenere alta l’attenzione su Rosarno». «La partecipazione di alcuni lavoratori di Rosarno alla Corrireggio di ieri, gli appelli al rispetto reciproco, alla voglia di lavorare onestamente, alla collaborazione che sono partiti dalla piazza di Reggio Calabria vanno proprio in questa direzione. E nella stessa direzione va il percorso di regolarizzazione – avviato da Action migranti e daSud, con la collaborazione di alcuni rappresentanti istituzionali – dei trenta ragazzi che vivono a Rosarno e che ieri alla Corrireggio hanno chiesto a tutti i cittadini italiani l’opportunità di lavorare e vivere in pace Rosarno, il paese che si sono scelti, nel rispetto della legge e senza l’incubo dell’espulsione».

Afferma infine daSud: «L’operazione Migrantes conferma quanto l’associazione sostiene sin dal 2006: esiste un rete illegale che va ben oltre la Calabria e gestisce il lavoro dei migranti in Italia con paghe da fame e condizioni di lavoro pesantissime. Una situazione gravissima della quale devono farsi carico le istituzioni, le organizzazioni degli imprenditori e dei lavoratori per dare l’opportunità ai migranti impegnati in agricoltura di lavorare nel rispetto dei diritti, di avere una rete di assistenza sociale utile a vivere dignitosamente nel nostro Paese».

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero