Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

MUSICA

La musica degli Aptal. Bisogna essere sempre ubriachi.

Dettagli

aptalBisogna esser sempre ubriachi. Tutto sta in questo: è l'unico problema. Per non sentire l'orribile fardello del Tempo che rompe le vostre spalle e vi inclina verso la terra, bisogna che vi ubriachiate senza tregua.
Ma di che? Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi.

Charles Baudelaire

 Mi sono tornate in mente queste parole quando ho scoperto che Aptal significa, letteralmente, “ebbro”, “lento a capire” ed è il nome di una danza eseguita dopo i bagordi di una festa. Per chi è cresciuto in un mondo che idolatra l’economia della dinamicità e della flessibilità,  la velocità dell’azione spinta fino alla frenesia, questi termini sembrano svuotati del loro significato originario, suonano quasi come delle offese politicamente corrette rivolte a chi ha problemi con l’alcool o con l’apprendimento. Anche la traduzione italiana dell’opera di Baudelaire traduce con “ubriachi” il francese “ivre”. Per questo l’opera musicale degli Aptal, i loro concerti, diventano sempre qualcosa di più di un meritorio recupero di atmosfere, strumenti, ritmi e melodie del Mediterraneo.

aptal.componentiQuesto progetto musicale riesce a riportare alla luce i suoni e i significati di una saggezza antica, non dimenticata o persa, ma assopita tra le contraddizioni della nostra memoria collettiva. L’utilizzo di tempi dispari obbliga chi suona, chi danza, chi ascolta la musica aptalika ad una immersione graduale, ad un momento di adattamento alle cadenze e agli accenti dei brani. Bisogna prendere coscienza del ritmo per poi, quella stessa coscienza, poterla perdere abbandonandosi alla musica, all’istinto di elevarsi trascendendo da quanto si è appena scoperto.

Capire lentamente vuol dire soprattutto questo. Capire di più. Capire più a fondo. Non semplicemente imparare, ma comprendere. Scoprirsi, improvvisamente “ebbri” di ciò che si è letto, ascoltato, vissuto. Spesso, il tempo che ci siamo ricamati addosso ci rompe le spalle e ci inclina verso terra…gli Aptal, la loro musica, i loro ritmi ci ricordano che in altre epoche, in altri luoghi le melodie hanno donato all’uomo una diversa e più completa percezione delle cose, un alterato stato di coscienza, uno stato di grazia, una danza capace di far volare lo sguardo in cielo.


Per informazioni sugli Aptal o per acquistare i loro CD potete contattarli all'indirizzo e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero