Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

MUSICA

Pizzica e no' pare...in viaggio.

Dettagli

pizzica e no' pareE’ probabile che la scrittura esistesse nel sud d’Italia già prima che i greci vi giungessero portandosi dietro il loro alfabeto. Nonostante ciò, fino al secolo scorso, nel meridione, i libri, i codici, le pergamene, chiusi nei monasteri e nei castelli, erano appannaggio di ristrette elite di aristocratici e prelati, mentre il popolo restava analfabeta.

Per troppo tempo, questa condizione di analfabetismo è stata considerata un sinonimo d’ignoranza, i testi di storia e gli studiosi hanno, troppo spesso trattato con leggerezza la tradizione orale, fenomeno che ha permesso al meridione di darsi, nei fatti, un’identità culturale.

Purtroppo, dopo cento anni di tirannia della scrittura, qualcuno potrebbe avere delle difficoltà a capire di cosa stiamo parlando. Quando ero più piccolo e sentivo parlare di tradizione orale, immaginavo mio nonno, seduto davanti al camino, che mi parlava di quello che suo nonno aveva sentito dire da suo nonno….e mi ci è voluto un libro() per scoprire la gioia di imparare senza bisogno di leggere!!!

Le danze, i canti, la musica raccontano un popolo molto più di un trattato di antropologia.

 “La raccolta di brani di musica popolare locale è per tutti noi motivo di orgoglio. La tradizione così trasmessa diventa un contenitore culturale capace di coinvolgere altre realtà locali.

Questo è il commento di Aldo D’Elia, sindaco del comune di Leporano che ha coraggiosamente patrocinato un disco di altissima qualità artistica prodotto grazie alla collaborazione tra un’associazione culturale (Luogo…Vivo) e un’etichetta indipendente (Maja records).

Si tratta di “...in viaggio”, una vera e propria ricerca nella memoria dei popoli del sud Italia alla riscoperta di tradizioni ancestrali.

Il titolo dell’album è la migliore presentazione del disco, infatti dalla tammorriata campana, alle tarantelle della Sicilia, del Salento e della Calabria, sembra di essere attraversati dai calanchi della storia meridionale. Chi sta pensando al solito gruppo folk con tanto di costumi tradizionali, è lontanissimo dall’essenza dei pizzica e no pare e dalla loro idea di musica etnica: un sound e degli arrangiamenti degni dei migliori dischi di world music ed il calore della nostra cultura popolare.

…in viaggio, tra il sud, i suoi dolori e quella tradizione orale di cui è inutile star qui a scrivere…mettete su il CD e incominciate a ballare.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero