Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

LIBRI

Vocabolario sanzostaru-davulisi.

Dettagli

di Vittoria Corasaniti

Pregevole quanto significativa, l’iniziativa di un sansostenese che ha ideato un vocabolario “sanzostaru-davulisi-italiano”. Il progetto, di Gregorino Capano, ha impegnato l’autore per circa tre anni, nel cercare e scovare i vocaboli più reconditi del nostro dialetto e lasciarli, nero su bianco, affinché non si perda nulla delle nostre radici e della nostra storia.

Lui, sansostenense di nascita, sin da piccolo impegnato a scrivere poesie in dialetto, ha portato avanti questo progetto attraverso ricerche, viaggi all’estero, in America, dove vivono moltissimi nostri connazionali e interpellando i più anziani, i veri depositari dei dialetti nostrani.

Il vocabolario consta di circa 23.000 vocaboli oltre a detti, proverbi e brevi battute. Le parole sono scritte in dialetto sanzostaru (come si dice), poi riportate in quello davolese ed infine in italiano. Tutto ciò per evidenziare quali siano le piccole ed impercettibili differenze che sussistono tra i due dialetti, nonostante siano pochi i chilometri che separano i due paesi. Per rendere più comprensibile la lettura, alcuni verbi sono stati coniugati in tempi e modi diversi. “Probabilmente”, dice l’autore del testo, “questo vocabolario resterà sempre incompleto perché tante parole si trovano nascoste nelle memorie dei nostri anziani emigrati all’estero”. Il desiderio dell’autore, infatti, sarebbe anche quello di portare il vocabolario fuori dall’Italia, in America, Argentina, Australia, dove vivono tanti nostri paesani. Progetto ambizioso ma importante per non perdere le radici e la vicinanza di tutti i calabresi all’estero, perché è proprio attraverso la lingua e i dialetti che si mantengono salde le radici e la cultura di un paese.

E l’invito di Capano è rivolto ai lettori, affinché facciano presenti tutti i vocaboli mancanti per far crescere il vocabolario. L’intenzione, in futuro, è quello di rimodernare il testo, allegandone una versione in cd.

E per chiunque fosse interessato ad acquistarne una copia, il vocabolario è in vendita presso le due edicole di Davoli Marina, nonché presso la libreria Incontro di Soverato.

E’ interessante aggiungere una nota; alla lettera “S” è riportata la vita di un santo davolese, S. Giustiniano Coniglio, vissuto a cavallo tra l’800 e il 900 (precisamente morì nel 907 a soli 57 anni). Il desiderio dell’autore sarebbe stato quello di poter dare maggiore spazio ad un santo tutto davolese, di genitori davolesi. Il nostro si lamenta di non aver trovato molta disponibilità nell’iniziativa da parte delle autorità preposte e di non aver avuto, a suo dire, il giusto plauso, da parte delle medesime autorità, per un’iniziativa assolutamente originale, che comunque riguarda la storia di una paese dalle antiche radici storiche, che ha nella lingua il suo principale veicolo di trasmissione verbale.

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero