Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

LIBRI

Vocabolario sanzostaru-davulisi.

Dettagli

di Vittoria Corasaniti

Pregevole quanto significativa, l’iniziativa di un sansostenese che ha ideato un vocabolario “sanzostaru-davulisi-italiano”. Il progetto, di Gregorino Capano, ha impegnato l’autore per circa tre anni, nel cercare e scovare i vocaboli più reconditi del nostro dialetto e lasciarli, nero su bianco, affinché non si perda nulla delle nostre radici e della nostra storia.

Lui, sansostenense di nascita, sin da piccolo impegnato a scrivere poesie in dialetto, ha portato avanti questo progetto attraverso ricerche, viaggi all’estero, in America, dove vivono moltissimi nostri connazionali e interpellando i più anziani, i veri depositari dei dialetti nostrani.

Il vocabolario consta di circa 23.000 vocaboli oltre a detti, proverbi e brevi battute. Le parole sono scritte in dialetto sanzostaru (come si dice), poi riportate in quello davolese ed infine in italiano. Tutto ciò per evidenziare quali siano le piccole ed impercettibili differenze che sussistono tra i due dialetti, nonostante siano pochi i chilometri che separano i due paesi. Per rendere più comprensibile la lettura, alcuni verbi sono stati coniugati in tempi e modi diversi. “Probabilmente”, dice l’autore del testo, “questo vocabolario resterà sempre incompleto perché tante parole si trovano nascoste nelle memorie dei nostri anziani emigrati all’estero”. Il desiderio dell’autore, infatti, sarebbe anche quello di portare il vocabolario fuori dall’Italia, in America, Argentina, Australia, dove vivono tanti nostri paesani. Progetto ambizioso ma importante per non perdere le radici e la vicinanza di tutti i calabresi all’estero, perché è proprio attraverso la lingua e i dialetti che si mantengono salde le radici e la cultura di un paese.

E l’invito di Capano è rivolto ai lettori, affinché facciano presenti tutti i vocaboli mancanti per far crescere il vocabolario. L’intenzione, in futuro, è quello di rimodernare il testo, allegandone una versione in cd.

E per chiunque fosse interessato ad acquistarne una copia, il vocabolario è in vendita presso le due edicole di Davoli Marina, nonché presso la libreria Incontro di Soverato.

E’ interessante aggiungere una nota; alla lettera “S” è riportata la vita di un santo davolese, S. Giustiniano Coniglio, vissuto a cavallo tra l’800 e il 900 (precisamente morì nel 907 a soli 57 anni). Il desiderio dell’autore sarebbe stato quello di poter dare maggiore spazio ad un santo tutto davolese, di genitori davolesi. Il nostro si lamenta di non aver trovato molta disponibilità nell’iniziativa da parte delle autorità preposte e di non aver avuto, a suo dire, il giusto plauso, da parte delle medesime autorità, per un’iniziativa assolutamente originale, che comunque riguarda la storia di una paese dalle antiche radici storiche, che ha nella lingua il suo principale veicolo di trasmissione verbale.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

 
0 # Gregorino Capano 2010-03-04 12:25
Ringrazio tantissimo Vittoria per la bella esposizione fatta sul vocabolario che è anche il primo nel genere. Ho voluto salvaguardare il nostro dialetto (San Sostene-Davoli) ma anche applicare sulla carta ciò che nella memoria si perde. Parecchie notti mi alzavo per scrivere alcuni vocaboli che subito dopo li avrei dimenticati. Spesso avevo meco dei bigliettini e quando sentivo parlare le persone, carpivo subito le parole ed immediatamente le scrivevo. Ringrazio la Graficasud di Davoli Marina e nuovamente Vittoria e tutto lo staf del Calabrone. Rispettosamente da Gregorino Capano
Rispondi
 
 
0 # Hamrin 2010-03-04 12:26
Grazie alla vostra pubblicazione, sono andato a comprare la meravigliosa opera del vocabolario dialetto-italia no San Sostene- Davoli, sinceramente non costa molto, solo 20,00 euro ma in base al suo contenuto, vale molto di più, in esso (composto di 336 pagine), ho constatato con piacere che ci sono tutte le località di Saostene e Davoli, i soprannomi sansostenesi, alcune belle poesie in italiano e dialetto e molte frasi storiche che ricordano questi due paesini, il santo davolese e tante tante importanti aneddoti nel ricordo dei nostri avi. Sono sicuro che un'opera del genere, se anzichè essere calabrese fosse stata lombarda, l'assessorato alla cultura del luogo l'avrebbe interpellato per acquistare delle copie per la propria biblioteca. Da noi in Calabria questo non succede, la cultura è messa all'ultimo posto della graduatoria, per ottenere qualcosa bisogna sempre farsi raccomandare, questa parola uccide e denigra la cultura letteraria. A quanto ho capito, questo vocabolario è unico nel suo genere e l'80% del suo contenuto è di tutta le cinque provincie della Calabria, non solo di San Sostene e di Davoli. Complimenti a Vittoria Corasaniti che ha saputo prendere al volo la notizia e complimenti all'autore del libro Gregorino Capano che senz'altro avrà messo tanda dedizione, passione e sacrifici per poter completare un libro che senz'altro passerà nella storia della Calabria e non solo dei due paesi citati. Con simpatica e doverosa simpatia da Hamrin
Rispondi
 
 
0 # Rio 2010-03-04 12:27
OCCHI CELESTI (Iselle di Trasquera,, 3 marzo 1967) C’è uno sguardo segreto nei tuoi occhi celesti dal colore del mare e del cielo sereno, stan flettendo sui miei per cercare di dirmi due parole soltanto, leggere loro non sanno. Sono l’unico al mondo a comprendere questo. che vuol dire gioiezza, gaiezza o qualcosa di più che nessuno può avere al confronto del nostro sospirato e richiesto da milioni di gente è l’unico è il solo AMORE SI CHIAMA. Rio Capano Ho voluto includere in questo spazio una mia poesia che è riportata nel mio vocabolario San Sostene-Davoli
Rispondi
 
   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero