Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

LEGALITA'

Non dimentichiamo Beppe Alfano.

Dettagli

beppe alfanonews da Pattiweb

I suoi articoli valevano solo cinquemila lire ciascuno. Perché, ufficialmente, non era un giornalista, ma un semplice professore di educazione tecnica. Quei pezzi, però, gli costarono la vita. L’Ordine dei Giornalisti non sapeva neanche chi fosse, finchè non fu ucciso con tre colpi di pistola calibro 22.

Leggi tutto: Non dimentichiamo Beppe Alfano.

Salviamo il murales della memoria.

Dettagli

Comunicato stampa Associazione daSud

Arrivarono da Milano nell’estate del ’78, ospiti del Pci di Gioiosa Ionica. Creativi-militanti della Cgil meneghina e artisti locali gemellati nel nome di Rocco Gatto. Nacque così il murales di piazza Vittorio Veneto. È il Quarto Stato dell’anti-’ndrangheta, ricorda le vittime delle cosche e gli onesti che si sono opposti e ancora si oppongono alla mafia.

Leggi tutto: Salviamo il murales della memoria.

Escalation criminale sulla fascia jonica.

Dettagli

Bombe, proiettili, incendi. Gli attentati mafiosi che hanno colpito negli ultimi mesi i comuni della fascia ionica sono i segnali di una vera e propria ‘escalation’ criminale. La ‘ndrangheta ci guarda in faccia. Strafottenti e arroganti, con l’attentato al palazzo di città di Soverato le ‘ndrine lanciano un messaggio chiaro: possiamo colpire quando e dove vogliamo.

Leggi tutto: Escalation criminale sulla fascia jonica.

Pino Masciari Day.

Dettagli

pino masciaridi Marco Montepaone

Pino Masciari è tritolo che la parte delle Istituzioni collusa con la ‘ndrangheta si è tolto dalle mani, provando a seppellirlo in riva al Po. Facendo leva su internet, Pino Masciari è riuscito a venir fuori dall’oblio in cui giaceva da dieci lunghissimi anni; esattamente il 5 giugno 2007 la sua storia è stata restituita alla sua città per bocca del Guru della rete.

Leggi tutto: Pino Masciari Day.

Chi ha rubato i Fondi Europei per lo sviluppo della Calabria?

Dettagli

La Procura Generale avoca l'inchiesta Why not

Dolcino Favi, un avvocato generale dello Stato che da gennaio 2007 fa il procuratore generale reggente a Catanzaro ha avocato a sé l'inchiesta Why not, quella in cui sono indagati anche il presidente del Consiglio, Romano Prodi (abuso d'ufficio), il ministro della Giustizia Clemente Mastella (abuso d'ufficio, finanziamento illecito ai partiti, truffa all'Unione europea e allo Stato italiano) e una schiera di politici, affaristi, militari, magistrati, massoni.

Leggi tutto: Chi ha rubato i Fondi Europei per lo sviluppo della Calabria?

8 ottobre - Roma. Manifestazione per De Magistris.

Dettagli

Il Consiglio Superiore della Magistratura ha rinviato al 17dicembre la decisione sul trasferimento del giudice Luigi De Magistris da Catanzaro. E per quel giorno il comitato spontaneo che si e’ costituito per sostenere il Pm provera’ ad organizzare una grossa manifestazione di protestanella capitale.

Leggi tutto: 8 ottobre - Roma. Manifestazione per De Magistris.

Quando l'indignazione diventa incontenibile...

Dettagli

di Ruggero Pegna

Oramai, quando per alcuni l’indignazione diventa incontenibile, non rimane che chiedere aiuto a Supergrillo. Da organizzatore di spettacoli, per molti anni ho associato al suo nome la certezza di un tutto esaurito, come quelli delle più acclamate rockstar.

Leggi tutto: Quando l'indignazione diventa incontenibile...

Perchè i giovani calabresi sono con De Magistris.

Dettagli

de magistrisL'uomo di Ceppaloni ha detto no.

In tanti soprattutto fuori regione vorrebbero capire le ragioni della straordinaria mobilitazione dei calabresi sul caso De Magistris.
De Magistris afferma che un’altra Calabria è possibile.

Leggi tutto: Perchè i giovani calabresi sono con De Magistris.

Dopo Duisburg che cosa? Manifesto per una nuova Calabria.

Dettagli

di Vito Teti

Invio l’articolo pubblicato su “Il Quotidiano” dopo i drammatici fatti di Duisburg (che è diventato, per scelta del giornale, il “Manifesto per una nuova Calabria”).
Non ho “manifesti” da promuovere e non sono portavoce di gruppi, cerco soltanto di riflettere ad alta voce e di dialogare con gli altri che hanno voglia di leggere e di confrontarsi.

Leggi tutto: Dopo Duisburg che cosa? Manifesto per una nuova Calabria.

La mafia con la penna

Dettagli

La denuncia
La “mafia con la penna”
Pippo Callipo racconta il malaffare calabrese
Agazio Loiero lo accusa di demagogia

di Raffaella Maria Cosentino

“In Calabria la legalità è un optional. Si è instaurato negli anni un sistema di gestione politico amministrativo di cui non si può fare a meno per vivere. Chi non è allineato è tagliato fuori”.

Leggi tutto: La mafia con la penna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero