Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

EVENTI

Darwin Day 2013: la religione nell’evoluzione, l’evoluzione della religione.

Dettagli

Darwin Day 2013Buon compleanno Charles!!!

 

Può capitare che nel corso dei secoli vengano al mondo persone destinate a cambiare l'umanità.

 Tra queste c'è sicuramente Charles Darwin che con il suo pensiero ha sconvolto e stravolto la società vittoriana e ancora fa riflettere quella moderna.

Così non stupisce che a 204 anni dalla sua nascita ancora si parli di lui, analizzandolo a tutto tondo, discorrendo della sua vita e della sua teoria.

Sicuramente non si può ignorare quanto l'idea di Darwin sia stata ed è vista, come una tremenda offesa per chi considera l'uomo come un essere 'creato' distintamente dagli altri animali ad immagine e somiglianza di Dio. In questa ottica, l'uomo non si trovava più sul piedistallo all'apice tra le specie viventi avvolto da un'aurea divina, ma doveva confrontarsi con tutto quello che fino ad allora era rimasto ai suoi 'piedi'.

Queste premesse hanno creato due fazioni distinte, i creazionisti e i darwinisti, che come due squadre di calcio nemiche giocano in un campo dove la ricompensa è la conoscenza della verità sulle nostre origini. Purtroppo, a parer mio, la verità è inafferrabile ma comunque ci si può divertire cercandola, parlandone e confrontandosi pacificamente per arricchire il nostro bagaglio di conoscenze.

Un'occasione come il Darwin Day, allora, non può essere persa per vedere idee diverse concentrarsi su questi argomenti. Quest'anno l'evento si è svolto presso il Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico 'L.Pigorini' a Roma basando il dibattito su due tematiche 'La religione nell'evoluzione' e ' L'evoluzione della religione'. Il dibattito è stato organizzato dalla Sezione di Antropologia del Museo Pigorini e dal Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell'Università Roma Tre con una rosa di relatori composta da neuro scienziati, filosofi, psicologi cognitivi, paleantropologi e archeologi. Sono stati quindi esposti i complicati rapporti esistenti tra scienza e fede senza polemiche o demagogie dando al pubblico gli elementi necessari per formare o rafforzare la propria opinione. 

Gli interventi sono stati tenuti da: Luca Bondioli (Museo 'L.Pigorini)  Francesco Ferretti(Università Roma Tre), Mauro Donato (Università Roma Tre), Giorgio Manzi (Università di Roma 'La Sapienza'), Telmo Pievani ( Università di Padova; Il posto di Dio nell'Origine delle specie), Orlando Franceschelli (Università di Roma 'La Sapienza'; Dall'a-teismo all'emancipazione del sacro: la naturalizzazione del sentimento religioso), Francesco d'Errico (Università di Bordeaux; L'origine dei comportamenti simbolici e i loro possibili legami con l'origine del pensiero religioso), Massimo Vidale (Università di Trento; L'evoluzione del pensiero religioso nelle prime società stratificate del Vicino Oriente: una nuova interpretazione), Giorgio Vallortigara (Università di Trento; Perché l'evoluzione ha creato Dio e non viceversa?). 

Per approfondire e rivedere l'evento:

https://sites.google.com/site/darwindayroma2013/

http://www.youtube.com/user/MuseoPigorini

https://twitter.com/MuseoPigorini

https://www.facebook.com/museo.luigi.pigorini

Al prossimo Darwin Day!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero