Quando il sole della cultura è basso i nani sembrano giganti

Karl Kraus

   
   

CINEMA

Cappuccetto rosso sangue. Recensione.

Dettagli

Cappuccetto rosso sangue.Un villaggio sperduto, in un’epoca antica, viene costantemente messo sotto assedio da un temibile lupo mannaro.

Una squadra di cacciatori, parte alla ricerca della belva, per sopprimerla, ma senza riuscire nell’impresa. Quando un uomo di chiesa, giungerà al villaggio per sostenere la popolazione, renderà nota a tutti una terribile verità: il famelico lupo mannaro è uno di loro, perché di giorno l’animale ha sembianze umane!

Valerie si trova in mezzo a tutto ciò e a molto altro, infatti è innamorata e contraccambiata da Peter, ma promessa sposa del facoltoso Henry. Sua sorella cade vittima del lupo e della sua ferocia… Ma sarà davvero un incidente?

Una fiaba tradizionale rivisitata e portata sul grande schermo da Catherine Hardwicke.

Un film che ha più del thriller che dell’horror, ma sa come tenere attaccati allo schermo e rannicchiati sulla sedia.

La tradizione della fiaba non è mai stata così adrenalinica… E il lieto fine, ovviamente, non è quello che tutti si aspettano!

Consigliato a chi ama la tradizione, in particolare quando viene stravolta.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
   
© Adgraphisart Mimmo Loiero